S.F.A.I.

Il Settore Federale Acque e Impianti (SFAI), nasce nel 1952 con l’originaria denominazione “Servizio Federale Acque”. E’ il Settore preposto alla acquisizione di acque, private e pubbliche, libere o gravate da diritti esclusivi di pesca, al fine di renderle accessibili a tutti i pescatori. Al Settore sono affidati il coordinamento e la gestione degli impianti e delle proprietà federali, la cura dei contratti di affittanza, e delle concessioni da enti pubblici, di tratti d’acqua e bacini lacuali. La sua attività, nel rispetto dell’ecosistema, è finalizzata alla tutela e alla sorveglianza delle acque a salvaguardia della fauna ittica e dell’habitat naturale; periodici interventi di ripopolamento ittico e pratiche ittiogeniche, con l’intervento delle strutture periferiche, sono diretti alla realizzazione di queste finalità. La Commissione (CFAI) valuta e sottopone, per l’approvazione, agli Organi Deliberanti, le proposte di convenzionamento, le istanze di rinnovo e le richieste di contributo avanzate dalle strutture periferiche per la gestione degli impianti e delle acque in concessione. La FIPSAS, oggi, gestisce oltre duecento convenzioni su tutto il territorio nazionale, offrendo così ai tesserati un imponente patrimonio di acque.

DOCUMENTI NAZIONALI
CONVENZIONE ITALO-SVIZZERA

Convenzione Italo-Svizzera per la pesca nelle acque Italo-Svizzere

Aprire poi la pagina : Legislazioni Generali : Acque Italiane

ACQUE PROVINCIA DI MILANO

Tratti acque Città Metropolitana di Milano

IDROSCALO

La pesca nel bacino dell’Idroscalo è regolamentata dalle leggi e dalle normative vigenti in materia di pesca sulle acque pubbliche: L.R 31/08 e succ. mod.; R.R. 9/03 e succ. mod.; D.C.P. 22/07/2003 – R.G.48/03; D.G.P. 21/12/2005 – R.G.1088/05 – L.R. 8/07/15 n. 20; D.D. n. 1556 del 28/02/2018 Prot. n. 49689/6,7/2018/2.

La pesca nel bacino dell’Idroscalo è subordinata al versamento della tassa annuale di concessione regionale di pesca,  dal tesseramento F.I.P.S.A.S. e dai permessi rilasciati dalla Città Metropolitana di Milano.

Il permesso di pesca, indipendentemente dalla data del rilascio è valido fino al 31 dicembre dell’anno solare in corso.

La pesca dalla barca è vincolata dall’esclusivo utilizzo di natanti forniti dai concessionari presenti all’interno del parco per motivi di sicurezza e gestione del bacino. E’ vietato l’utilizzo di imbarcazioni proprie. La pesca dalla barca può essere viatata dal Direttore del Settore Idroscalo in qualsiasi momento per motivi di gestione e sicurezza del bacino.

Per richiedere il Permesso di Pesca rivolgersi alla Settore Idroscalo – Via Circonvallazione Idroscalo 29 – Segrate (MI).
Per info ed orari: tel. 02.70208197

Per ritirare il permesso è necessario presentarsi con versamento tassa regionale in corso di validità e versamento o tessera FIPSAS in corso di validità.

E’ sempre vietata l’utilizzo del ciambellone o belly-boat.

Dove e quando è vietato pescare all’ Idroscalo
(Disposizione Dirigenziale del 06/05/2005 – R.G.4812/05)

 Divieto assoluto e permanente di pesca dalla riva e dalla barca
– nelle aree contrassegnate sulla palinimetria di seguito riportata (clicca qui per visualizzare la mappa)
– nei recinti delle società sportive situati in testata Nord;
– dalle terrazze, dai pontili e dalle piattaforme adiacenti la costruzione “Torre”.
– nella darsena: solamente l’area che si trova all’interno della zona militare;
– nel laghetto delle Vergini;
– nella zona adibita a centrale operativa del Settore Idroscalo e presidio medico; dalla riva nel tratto compreso tra il muretto della zona sportiva ed il muretto confinante con l’area dell’elisoccorso; dalla barca per mt. 50 da riva;
– nel tratto adibito ad elisoccorso e campo di canoa-polo: dalla riva nel tratto compreso tra il muretto della centrale operativa Idroscalo proseguendo in direzione Sud-Ovest per mt. 60 e dalla barca all’interno dell’area delimitata dai galleggianti gialli.

Divieto assoluto di pesca dalla riva e dalla barca nei periodi sotto indicati:
– dal 15 maggio al 30 settembre nell’area del telesky: dalla riva per un tratto di circa mt. 500 e dalla barca all’interno dell’area delimitata dai galleggianti gialli;
– dal 15 maggio al 30 settembre dalla riva all’interno dell’area riservata ai cani, situata in sponda Est in prossimità della zona bosco e delimitata da apposita recinzione;
– dal 15 giugno al 15 settembre nella spiaggia adibita alla balneazione sorvegliata situata in sponda Est: dalla riva per un tratto di circa mt. 350 e dalla barca all’interno dell’area delimitata dai galleggianti gialli.

Divieto assoluto di pesca dalla riva e dalla barca
– nella zona riservata alle manifestazioni sportive, autorizzate dalla Città Metropolitana di Milano, quando queste sono in atto.

Attenzione!
I tratti dove vige il divieto di pesca sono segnalati e delimitati dai cartelli regolamentari della Città Metropolitana di Milano: fondo bianco con scritte a caratteri neri.

(info da sito web Città Metropolitana di Milano)

Sito web www.idroscalo.info

La Formazione che muta

Con la presente si comunica che giovedì 28 giugno 2018 dalle ore 20.45 presso la Sala B (Palazzina...

1° gara di Lancio Tecnico

Con la presente si comunica che domenica 17 giugno 2018, ritrovo alle ore 8.00, presso...

Peschiamo e Giochiamo 2018

Con la presente si comunica che sabato 2 giugno 2018, nella splendida cornice del Parco Lago Nord...

EVENTI